Golf, lo sport tra natura e dimentimento

L'origine del golf è piuttosto incerta, poiché a contendersi la paternità del gioco sono soprattutto Scozia e Olanda.
L'ipotesi più comune ritiene che lo sport sia stato creato in Scozia e, a seguito degli intensi rapporti commerciali con l'Olanda, sia stato introdotto anche nel continente.

Nonostante ciò la questione sembra essere ancora aperta, poiché sono molti i documenti olandesi che testimoniano la pratica di tale sport. Secondo lo storico olandese Steven Van Hengel, già nel 1297 il golf era diffuso nella città di Loenen aan de Vecht e praticato utilizzando una stecca in legno ed una palla di cuoio. A dimostrarlo vi sarebbe anche l'etimologia della parola golf, derivante dall'olandese kolf, che significa «mazza», «stecca».

Nel XIII secolo lo sport era largamente diffuso in Scozia e risalirebbe proprio a quell'epoca il primo documento con riferimenti espliciti al gioco; è del 1457 il decreto del sovrano scozzese Giacomo II che vietava la pratica del golf su tutto il territorio del regno. All'epoca infatti la Scozia, messa sotto pressione dal pericolo di attacchi da parte delle truppe inglesi, necessitava di buoni soldati piuttosto che di bravi giocatori.
Durante il loro regno, gli Stuart confermarono la messa a bando del golf, ritenendo che lo sport potesse costituire una seria minaccia per la Scozia.

Successivamente alla fine delle avversità con l'Inghilterra e la stipulazione del trattato di pace nel 1501, la pratica del golf riprese a diffondersi. Alcuni documenti dei funzionari di corte testimoniano l'acquisto di palline e mazze per la pratica del gioco per conto dello stesso sovrano.  
Nei secoli successivi il golf si diffuse dapprima in Inghilterra e poi in Francia, riscuotendo una buona fortuna.
Risale al XVIII secolo la fondazione dei prime associazioni di golfisti; nel 1744 venne fondato il primo circolo scozzese, la Honourable Company of Edinburgh Golfers, al quale va il merito di aver formulato il primo regolamento. Da allora il golf conobbe un periodo di enorme successo e il numero dei circoli di praticanti crebbe notevolmente, non solo nel Regno Unito ma anche in Francia.
In questo fortunato contesto nacque una figura che si rivelerà essere di fondamentale importanza per la pratica del golf, quella del caddie. Quest'ultimo era considerato un vero e proprio professionista del golf, perfetto conoscitore del campo e guida fidata per ogni praticante.

Nel 1860 nacque la più antica competizione da calendario, i British Open Championships, esistente ancora oggi e divenuta la gara più prestigiosa. Legati agli Open ricordiamo veri e propri protagonisti del golf, da Tom Morris il vecchio e suo figlio, Alan Robertson a Tiger Woods e Rory McIlroy.
 

Strutture Sportive

Click on the map to add markers.

Cerca il golf club più vicino a te!