Pallacorda, lo sport entrato nella Storia

La pallacorda è uno sport con palla praticato in Francia ed Italia a partire dal XIII secolo. In Francia, la pallacorda è conosciuta inizialmente con il nome di jeu de paume, ossia gioco di palmo, poiché inizialmente i giocatori colpivano la palla con il solo palmo della mano. Solo in seguito si adottarono racchette o bracciali per colpire la palla, dando così maggiore forza al lancio.
In Italia, invece, la pallacorda ebbe origine dai giochi con palla diffusi già a partire dalla Roma antica e sopravvissuti poi durante il Medioevo. Da questa si svilupparono successivamente altri sport, tra i quali la pallapugno, la palla basca e il più noto tennis.

L'etimologia del nome, deriva dal fatto che i giocatori dovevano lanciare la palla nel campo avversario facendola passare sopra di una corda, posta nel mezzo e tesa da una parte all'altra del campo.
In Francia la pallacorda riscosse molto successo, tanto da essere praticata assiduamente nella corte reale. Vale la pena ricordare l'episodio del Giuramento della Pallacorda, chiamato così proprio perché l'Assemblea Nazionale venne riunita all'interno di una sala adibita al gioco della pallacorda. Era il 1789.

Esistono due versioni del gioco della pallacorda, la court palm e la lounge palm.
La prima viene giocata al chiuso, su un campo delle dimensioni di 30 metri di lunghezza e 12 di larghezza. Inizialmente giocata con la sola mano, nel XVI secolo venne introdotto l'uso della racchetta. Quest'ultima versione, ossia quella con la racchetta, si diffuse nelle altre nazioni con i nomi più vari: nel Regno Unito prese il nome di real tennis, negli Stati Uniti court tennis, mentre in Italia fu conosciuta come pallacorda.
Attualmente diffusa in Australia, Regno Unito, Irlanda, Paesi Bassi e Statiti Uniti, la disciplina è praticata a livello professionale e prevede l'organizzazione periodica di competizioni mondiali.

La seconda versione del gioco, la lounge palm, è solitamente giocata all'aperto in un campo da gioco della lunghezza di 150 metri e circa 25 metri di larghezza. A fronteggiarsi sono due squadre formate da un minimo di due giocatori ad un massimo di sei.

La pallacorda è stato sport olimpico in ben due edizioni dei Giochi, quella parigina del 1900 e quella londinese del 1908, nella quale a conquistarsi l'oro fu l'atleta statunitense Jay Gould II.
 

Strutture Sportive

Click on the map to add markers.

Cerca le strutture più vivine a te!