Tuffi, dal fiume ai Giochi Olimpici

I tuffi sono una specialità del nuoto consistente nel saltare da un trampolino posto ad una determinata altezza sopra una piscina. Diventati disciplina olimpionica nel 1904, la loro storia è piuttosto recente.

Le prime testimonianze della pratica di questa attività risalgono al 1811, quando un'associazione tedesca si dedicò allo studio della disciplina. La prima esibizione di tuffi avvenne intorno alla metà dell'Ottocento a Berlino: i protagonisti erano due operai provenienti da Halle, una città della Sassonia. Lavorando in un impianto per l'evaporazione dell'acqua e l'estrazione del sale, erano soliti dopo il lavoro tuffarsi nelle acque del fiume per sciacquarsi dal sale.
La spettacolarità dei loro tuffi contagiò molti atleti, che si cimentarono nello studio di nuovi forme. Lo stile dei tedeschi volgeva molta cura alle acrobazie in volo, mentre tralasciava il momento dell'entrata in acqua. Quasi contemporaneamente in Svezia si sviluppò uno stile di tuffi diverso, con altezze maggiori da quelle scelte dai tedeschi e una maggior cura dell'istante di entrata in acqua.

Vennero così a crearsi due distinte specialità: quella di origine tedesca, che prediligeva tuffi dal trampolino mostrando enorme cura per la spettacolarità acrobatica; quella svedese, invece, preferiva il tuffo da piattaforma, con altezze piuttosto alte, e si concentrava soprattutto sulla pulizia e precisione dell'entrata in acqua.  

Sulla scia europea, anche in Italia cominciò a diffondersi la pratica dei tuffi. Curioso ricordare come, nella Capitale, Ponte Milvio divenne il punto di lancio ideale per i tuffi nel Tevere.

A livello agonistico, si comincia a parlare di tuffi alla fine del XIX secolo, quando nella vasca del Bagno di Diana questa disciplina divenne di gran moda.
Risale al 1896 la prima competizione italiana, nella quale a distinguersi per eleganza ed abilità nel tuffo fu Ferdinando Bezzi.

Le vittorie degli Azzurri nel panorama internazionale dei tuffi non tardano ad arrivare: nel 1905 a Parigi, durante quelli che saranno poi indicati come «campionati del mondo» a conquistare i primi due posti del podio furono Bonfrati e Viglietti.  Fu però, durante gli anni '60, che gli atleti della nazionale portarono a casa numerosi successi, con una serie di tuffi...nell'oro!

Strutture Sportive

Click on the map to add markers.

Cerca gli impianti più vicini alla tua città!