Deprecated: strripos(): Non-string needles will be interpreted as strings in the future. Use an explicit chr() call to preserve the current behavior in /mnt/BLOCKSTORAGE/home/243185.cloudwaysapps.com/mfeudjmnxz/public_html/themes/restricted/ff/ffPage/ffPage_html.php on line 3323
Cosa vedere a Monopoli
   Articolo approfondimento

Cosa Vedere a Monopoli

I luoghi da che ogni turista dovrebbe vedere a Monopoli


Il patrimonio storico-artistico della città è parecchio rilevante, soprattutto all’interno dell’antico centro storico di epoca medievale, costruito peraltro sui resti di un borgo ancor più remoto, databile intorno al IV secolo a.C. Oltre all’incredibile presenza di chiese e palazzi antichi, questa piccola perla della Puglia vanta anche la presenza di almeno un castello degno di nota (Carlo V) e di una storica cinta muraria che si affaccia direttamente sul mare.
Non da meno rispetto al borgo antico, è il prolungato litorale balneare della cittadina, da anni preso da assalto, in Estate, da turisti di ogni provenienza. Da questo punto di vista appare davvero apprezzabile la varietà di scelta della zona marittima, vista la presenza di numerose e caratteristiche “calette” a libero accesso, alle quali il turista può alternare le scogliere, i lidi a pagamento, o il tradizionale lungomare, il quale si incontra un po’ più distante nella zona del Capitolo.
Come già accennato, sono davvero tanti i luoghi che meritano una visita, ecco cosa vedere a Monopoli, all’interno del centro storico:
  • Il Castello di Carlo V, risalente alla dominazione spagnola del XVI-XVII secolo ed oggi completamente restaurato;
  • Il Palazzo Palmieri, imponente nel mezzo di Piazza Palmieri (la piazza più antica della città) e ricco, al suo interno, di opere d’arte ed affreschi notevoli;
  • Il Palazzo Martinelli, innalzato durante la dominazione veneziana di fine ‘400 ed in grado di offrire una delle viste più suggestive della città;
  • La Cattedrale della SS. Madonna della Madia, caratterizzata dalla spettacolare facciata monumentale e dall’imperioso campanile barocco;
  • La Chiesa Amalfitana, la cui peculiare cripta sotterranea risulta eretta addirittura nel Basso Medioevo;
  • La Torre Civica, o Colonna Infame, simbolo della cittadina con l’orologio e lo stemma;
  • La Biblioteca, o ex Caserma Spagnola, ben visibile dalla sempre affollata Piazza Garibaldi.
Fuori dal centro storico, invece, è giusto menzionare l’affascinante Castello di Santo Stefano, sotto il quale è anche possibile fare il bagno entrando dai Lidi di Porto Ghiacciolo (a libero accesso) e Cala Santo Stefano (a pagamento); la piazza Vittorio Emanuele, fra le più estese d’Italia e le celebri “100 contrade”, ricche di masserie e monumenti interessanti, che compongono l’agro della cittadina.
Scrivi un commento