  Articolo approfondimento

Cosa Vedere a Pescara

Tanti i luoghi di interesse da visitare. Tra questi, la casa/museo di D’Annunzio


Da vedere a Pescara vi sono moltissime e interessanti testimonianze. Pur avendo conosciuto le devastazioni dei pesanti bombardamenti effettuati dagli Alleati, Pescara conserva numerose testimonianze del suo nobile passato. La città oggi rappresenta un interessate mix di moderna architettura e antiche strutture, ed anche sede universitaria oltre di prestigiose istituzioni come, ad esempio, l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche e il Conservatorio Luisa d’Annunzio sorto nel 1922.

In pieno centro cittadino si trova la Chiesa del Sacro Cuore, edificio religioso costruito alla fine dell’Ottocento secondo lo stile neo gotico.

Realizzata a cavallo tra il 1933 e il 1938 la Cattedrale di San Cetteo fu edificata grazie all’intervento finanziario da parte di Gabriele d’Annunzio. All’interno della chiesa si trova la tomba di Luisa, la madre del Vate. Di particolare pregio un dipinto realizzato dal Guercino raffigurante San Francesco e donato sempre da D’Annunzio.

I lavori per la costruzione della Basilica della Madonna dei Sette Dolori ebbero inizio nel Seicento secondo lo stile barocco, e terminarono nel secolo successivo inglobando quindi lo stile neoclassico. Di interesse anche due fontane che si trovano nei suoi pressi e risalenti entrambe al XVIII secolo.

La Parrocchia della Madonna del Fuoco, che si trova nel quartiere Villa del Fuoco, conserva al suo interno una preziosa statua raffigurante la Madonna con in braccio Gesù Bambino. La statua è del XVII secolo mentre il santuario è dell’Ottocento.

La Chiesa di San Silvestro, che si trova nell’omonimo quartiere, risale al 1500. Al suo interno si può ammirare un altare maggiore e uno stupendo affresco realizzati attorno al XVII secolo. La chiesa durante l’atroce bombardamento alleato del 31 agosto 1943 offrì alloggi ai pochi scampati.

L’antico carcere noto come Bagno borbonico al suo interno ha inglobato i resti di quelle furono le mura della città realizzate dai normanni e dai bizantini. La prigione fu realizzata a partire dal 1510 sotto il re Carlo V e la costruzione fu proseguita successivamente dal Duca d’Alba. Oggi ospita anche il Museo delle Genti d’Abruzzo.

Nella città si possono anche ammirare vari esempi architettonici di palazzi e ville realizzati secondo lo stile liberty, come per esempio Villa Silvestri, Palazzo Muzii, Villa Simeone, Villa De Landerset, Villa Anna.

Realizzata fra il 1874 e il 1906, la Torre D’Annunzio, che si trova via Raiale, venne distrutta nel 1975. Oggi si può ammirare il solo ambiente scampato alla distruzione con una meravigliosa volta a crociera.

Considerato il principale monumento di Pescara la celebre Nave di Cascella, venne ad essere realizzata nel 1986. Nel cuore cittadino Piazza della Rinascita, detta comunemente detta piazza Salotto, ospita una scultura disegnata da Vicentino Michetti e dedicata a un elefante. Un altro esempio di architettura moderna è il Ponte del Mare, realizzato nel 2009 che unisce le due riviere. Lungo 465 metri è stato realizzato a forma di vela. È un ponte pedonale e ciclabile.

Lungo il lato nord del porto, l’antico porto romano, si possono ancora osservare i tipici Trabocchi, strutture in legno realizzate su palafitte e secondo la tradizione usate per pescare.

Fra i vari siti archeologici presenti nel territorio di Pescara vi sono il Parco Archeologico del Colle del Telegrafo e a Fontanelle Alta i resti di un villaggio risalente ad oltre cinquemila anni fa. La città offre anche incantevoli sprazzi naturali come la meravigliosa riserva naturale della Pineta Dannunziana è la Riserva di Santa Filomena, oltre a stupendi e rilassanti parchi come ad esempio quello di Villa Sabucchi, oppure il parco della Villa Basile o quello della Villa De Riseis.

Da non mancare poi di visitare il Museo casa natale Gabriele D’Annunzio, formato da nove sale nelle quali sono conservati mobili d’epoca, arredi e oggetti appartenuti sia alla famiglia e sia allo scrittore.

All’interno del Museo Villa Urania, posto in una villa liberty della fine dell’Ottocento, si può ammirare una stupenda collezione di maioliche di Castelli che vanno dal cinquecento fino al settecento.

Il Museo delle Genti d’Abruzzo, collocato all’interno della fortezza dei Bagni Borbonici, custodisce preziose e interessanti testimonianze della vita locale. Reperti che abbracciano un periodo che parte dalla preistoria per arrivare alla rivoluzione industriale.

Da visitare anche il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna, ospitato in un palazzo realizzato secondo il progetto dell’architetto Eugenio Montuori e il Mediamuseum che si trova nel vecchio palazzo di giustizia e che conserva al suo interno una preziosa e vasta raccolta di materiali riguardanti il teatro e il cinema. Il museo è anche dotato di una videoteca pubblica.

Il Museo del Mare mostra vari collezioni di esemplari marini. La città di Pescara ospita anche l’importante Museo Civico Basilio Cascella, che conserva molte delle opere realizzate dalla famiglia.  

Scrivi un commento