  Notizie

Allarme incendi: Italia primo paese in Europa per numero di roghi

Nell'estate 2017 sono 371 i roghi divampati


Quasi 400 il numero di roghi che questa estate ha interessato il territorio della Penisola, dando all'Italia il triste primato della nazione europea con il maggior numero di roghi, per una superficie bruciata complessiva di quasi 72 mila ettari. Nell'estate 2017 il numero sono stati domati circa 371 roghi.

La quasi totale assenza di precipitazioni durante il mese di luglio e le alte temperature hanno creato una condizione di siccità, tale da favorire lo scoppio di incendi e la loro facile propagazione. Secondo quanto affermato da Coldiretti, nelle campagne la perdita economica provocata dagli incendi ammonterebbe a due miliardi. Ad essere colpite sono principalmente le coltivazioni di cereali, pomodori, olivi, legumi ed ortaggi vari.

La zona più colpita dagli incendi è il centro-sud, dove per controllare e bloccare gli incendi sono intervenuti in soccorso Canadair ed elicotteri dello Stato, coordinati dalla Protezione Civile. Toscana, Lazio e Campania sono le regioni più colpite, insieme con la Sicilia. Nell'Isola, ad essere colpite sono soprattutto le province di Palermo, Messina ed Enna, con circa 40 incendi.

La natura degli incendi è, nella maggior parte dei casi, dolosa. Diversi sono stati infatti i fermi da parte delle Forze dell'Ordine di persone ritenute responsabili di incendi boschivi.

Tivoli, due vittime di un rogo

L'Ultimo triste episodio di cronaca legato al divampare di un incendio è accaduto ieri a Tivoli, in provincia di Roma, dove all'interno di un casolare edificato in un terreno colpito da incendio sono stati rinvenuti due corpi. Da un primo esame, pare che le vittime siano morte intossicate.

Scrivi un commento