Spiegazione certificazione acustica

Certificazione acustica degli immobili a Buglio in Monte: quando vi è l'obbligo?

Valutare l'impatto acustico dà la possibilità di analizzare la rumorosità emessa da specifiche attività, in modo da fornire informazioni reali sul livello di rumorosità interno ed esterno all'edificio. Così come l'attestato di prestazione energetica lo fa per i consumi energetici, la Certificazione Acustica classifica le unità immobiliari in base a determinati criteri che riguardano le onde sonore interne ed esterne.

I requisiti necessari per la classificazione degli edifici sono stabiliti dalla norma UNI 113767, pubblicata nell'estate 2012 e applicata a ciascun tipo di edifici ad esclusione di quelli adibiti ad uso agricolo, artigianale ed industriale.

La norma pertanto suddivide le unità immobiliari in quattro classi: dal livello 1, che definisce quello più silenzioso, fino al 4, quello maggiormente esposto al rumore. Allo scopo di determinare la classificazione, vengono considerati non solamente i dati relevabili da progetto ma sono anche considerati i livelli sonori. Questi vengono calcolati per ogni singola unità immobiliare e non per l'edificio intero. Nel caso di un edificio formato da molteplici unità immobiliari, quindi, la classe è assegnata ad ogni singola unità e non all'edificio in maniera complessiva.

Come richiedere in modo gratuito preventivi per Certificazione Acustica a Buglio in Monte?

Riempi il form che trovi sul nostro sito oppure contatta telefonicamente i nostri operatori per analizzare gratuitamente e senza alcun obbligo di impegno preventivi per la Certificazione Acustica. Addetti qualificati ti chiameranno per darti ogni informazione di cui hai bisogno.

Come è redatta la Certificazione acustica di un immobile a Buglio in Monte?

Per la redazione della Certificazione acustica nel comune di Buglio in Monte verranno effettuate delle prove in tutti gli ambienti dell'abitazione. Di seguito, sarà calcolata la media dei dati e stabilito l'indice di classificazione acustica dell'immobile.

Tra i fattori che concorrono alla determinazione della classe acustica dell'immobile vi sono l'isolamento di facciata, l'isolamento rispetto ai vicini e il livello di rumore prodotto dagli impianti.

I proprietari o i furturie affittuari verranno così messi a conoscenza sulle prestazioni acustiche, garantendo la concreta conoscenza delle emissioni di sorgenti sonore e di rumore. Anche se previste quattro classi di efficienza acustica, già un'unità immobiliare contraddistinta dalla classe 3 può essere ritenuta "silenziosa".