Deprecated: strripos(): Non-string needles will be interpreted as strings in the future. Use an explicit chr() call to preserve the current behavior in /mnt/BLOCKSTORAGE/home/243185.cloudwaysapps.com/mfeudjmnxz/public_html/themes/restricted/ff/ffPage/ffPage_html.php on line 3323
La conferenza sulle Tossicodipendenze
   Evento

La conferenza sulle Tossicodipendenze

da Villa Maraini a Formello



La Croce Rossa Italiana di Formello interviene attivamente nella vita della nostra comunità, sostenendo la salute pubblica e mantenendo attivi i canali per migliorare le condizioni individuali e collettive. Tra i tantissimi obiettivi che si prefigge di gestire e in qualche modo individuare entrando in stretto contatto con il tessuto sociale c’è la lotta alla tossicodipendenza.

Il 19 novembre, al fine di attivare una campagna su questo tema, si svolgerà a Formello un incontro con il fondatore di Villa Maraini, Dottor Massimo Barra.

Abbiamo avuto modo di fare alcune domande alla delegata tecnica Daniela Scarponi che segue questo settore da vicino, in modo da anticiparvi qualche informazione e rendervi nota la conferenza.

Villa Maraini ospita diverse attività volte a porre l’accento sui problemi derivanti da tossicodipendenza, ricordiamo perché dottoressa Scarponi, la struttura opera in questo settore specifico e dove si trova.
“La Fondazione Villa Maraini è la più importante struttura terapeutica per tossicodipendenti d’Italia, con sede in via Ramazzini 31 a Roma. Il suo fondatore Massimo Barra con la Croce Rossa Italiana, mette a disposizione un insieme di strutture per la cura e riabilitazione da sostanze stupefacenti. Il suo obiettivo è trovare validi strumenti terapeutici per intervenire, adeguandosi il più velocemente possibile all’evoluzione del fenomeno droga nella realtà quotidiana”

Nello specifico quali sono questi strumenti?
“L’ambulatorio medico, che offre una prima risposta a chiunque chieda aiuto per un problema di tossicodipendenza; l'Unità di Strada, che si propone come punto di riferimento nei luoghi a rischio, cioè nelle piazze; l'Unità di Emergenza nata per tutelare il benessere psicofisico riducendo il rischio di malattia e di morte legato all’uso di sostanze; e poi la terapia integrata ambulatoriale, il centro notturno, l’ambulatorio H.I.V., il servizio tribunale e la comunità semi- residenziale.
Nei padiglioni della Fondazione prestano servizio medici, psicologi e operatori sociali affiancati dai volontari di Croce Rossa”

Il 19 novembre i concetti e gli obiettivi di Villa Maraini saranno raccontati a Formello dallo stesso fondatore, il dottor Barra. Perché è stato scelto Formello per la conferenza?
“Molti dei volontari del Comitato di Formello prestano attività di supporto a Villa Maraini, in particolare il volontario Paolo Parisse che si occupa del tema da diversi anni ed ha voluto iniziare questa attività di informazione nel territorio di appartenenza del suo Comitato, essendo coinvolto, come tutta la Nazione, dalla tossicodipendenza sia da sostanze che da alcool”

Il primo passo è la partecipazione, dunque.
“Rivolgersi ai cittadini significa innanzitutto dare un informazione: la conoscenza è un buon deterrente contro patologie così importanti e il sapere permette di arginarne la diffusione.
L’Amministrazione comunale di Formello, nella persona del Sindaco Sergio Celestino e dell’Assessore alle Politiche dell'Infanzia, Luoghi d'aggregazione, Servizi e Coesione sociale, Giulia D’Isa, in questo, ha sempre dimostrato molta sensibilità al problema fornendoci gli strumenti e anche i locali dove poter svolgere l’evento e le attività correlate”

Secondo il vostro monitoraggio, sempre attivo e costante, nel nostro territorio la tossicodipendenza è un problema diffuso o chi ne è vittima tende a nasconderlo? E quali fasce di età riguarda?
“Il tossicodipendente nelle varie forme, tende sempre a nascondere a tutti questa sua debolezza, soprattutto alla famiglia, fino a quando non viene scoperto per motivi di carattere fisico e anche di ordine legale. Ma per tutto questo tempo lo stigma la fa da padrone. La cosa certa è che la diffusione di droghe, alcol, uso di farmaci, ha una percentuale altissima tra i giovani ma negli ultimi anni sono in aumento anche coloro che ne iniziano l’assunzione nelle fasce di età più avanzate, parliamo di un’età uguale o superiore ai 40 anni”
Gli approfondimenti su questo tema:

Sabato 19 novembre
dalle 17
Centro Sociale Anziani - Formello




 
Scrivi un commento