  Articolo approfondimento

Infestazione da psocotteri in casa: corriamo un pericolo?

La presenza di psocotteri in casa è un allarme per la muffa


Quando si parla di insetti la prima cosa da fare è cercare di capire a quale gruppo/famiglia appartengono e, di conseguenza, se vengono considerati infestanti (quindi una minaccia per i nostri luoghi al chiuso o esterni) oppure no.
Le informazioni su ogni insetto del mondo si possono trovare facilmente sul web, assieme a tutte le caratteristiche comportamentali dello stesso e alla sua eventuale pericolosità.
Infatti, non tutti gli insetti esistenti sono pericolosi per la salute dell'uomo, tuttavia potrebbero comunque essere infestanti.

Cosa sono gli psocotteri?

Questo è proprio il caso degli psocotteri, i pidocchi della carta (Corrodentia o Copeognatha): lo psocottero è un insetto di dimensioni minuscole, il cui corpo è formato principalmente dall'addome, di colore bianco/trasparente che si alimenta principalmente di carta e/o muffa. Grazie al loro grande apparato boccale riescono a nutrirsi molto velocemente ma non hanno alcun istinto di pungere o mordere l'uomo (o altri esseri viventi) e proprio per questa ragione non vengono considerati una minaccia. Anche entrandovi a stretto contatto non si rischiano particolari malattie o infezioni, al contrario di altri insetti che sono soliti infestare le case, come ad esempio le blatte.
Dunque, gli psocotteri sono pericolosi?
Assolutamente no!

Dove possiamo trovare gli psocotteri?

Questa specie viene principalmente localizzata nelle abitazioni private, negli archivi cartacei e nelle biblioteche/librerie; gli oggetti principalmente colpiti sono i libri, le scatole di cartone, i rivestimenti degli armadi, la carta da parati, ecc. La prima cosa da fare se si individuano esemplari di psocotteri in casa, è quella di gettare via l’oggetto infestato o isolarlo dal resto del mobilio, trattandolo con particolari prodotti. Ricorda: se vuoi salvare ad ogni costo l'oggetto colpito dai pidocchi della muffa sarà necessario contattare una squadra di disinfestatori professionisti.

Disinfestazione Psocotteri: Come vengono eliminati?

Nonostante lo psocottero sia prettamente innocuo, è fondamentale liberarsene.. ma perché?

Gli psocotteri sono attratti dalla muffa (della quale si nutrono), dunque la loro presenza in un ambiente ci indica senza ombra di dubbio un segnale allarmante! La muffa è altamente nociva per la salute e, se vi si rimane esposti a lungo, risulta essere la causa di gravissime malattie e patologie. Non appena si nota la presenza di psocotteri è consigliato ispezionare dettagliatamente tutto l'ambiente circostante per scovare la muffa ed agire immediatamente.

Come fare per debellare la loro presenza da un ambiente?

Fase 1

Pulire a fondo e con costanza è la prima fase per limitare le probabilità di subire infestazioni in casa e/o di tenere sotto controllo la prolificazione di insetti già presenti.

Fase 2

Seppur eliminando gli oggetti infestati dall'ambiente bisogna prestare particolare attenzione anche alla presenza di uova di psocotteri, spesso impossibili da localizzare ad occhio nudo.
 
Scegliere interventi professionali di disinfestazione è sempre la scelta migliore.

Disinfestazione professionale di psocotteri

Per risolvere un'emergenza psocotteri in maniera rapida e definitiva è possibile rivolgersi a ditte specializzate in questo settore, che debelleranno la presenza da ogni oggetto colpito e dall'ambiente circostante, prevenendone il ritorno. Come accennato sopra, è importante cercare di isolare gli oggetti infestati non appena ci accorgiamo della loro presenza.

La Fase di Prevenzione

Le operazioni di prevenzione sono importanti tanto quanto quelle di disinfestazione:
  • evita che si formi la muffa e, qualora fosse troppo tardi, eliminala tempestivamente;
  • diminuisci quanto più possibile il tasso di umidità;
  • controlla che non ci siano perdite d'acqua e, nel caso, corri prontamente ai ripari;
  • migliora l'areazione dell'ambiente.
Scrivi un commento