  Notizie

La Francigena a "Formello Palcoscenico Città"

La Via di Pellegrinaggio tra gli eventi promossi


di Ilaria Canali

Da pochi giorni è stato pubblicato il programma delle manifestazioni estive indette dal Comune di Formello -Formello Palcoscenico Città 2016- al via dal prossimo 2 luglio e che giunge alla sua XXIII edizione.

Anche quest'anno la Francigena occupa un posto di primo piano all'interno degli eventi in programma. Il 24 luglio, dalle ore 9,00, si terrà una passeggiata da Formello al Santuario del Sorbo dove avrà luogo una Tavola Rotonda con visita guidata. La proposta rientra nel progetto "In&Out Palazzo Chigi" , finanziato dal Consiglio Regionale del Lazio, ed è realizzato dal Museo dell'Agro Veientano in collaborazione con la Pro Loco di Formello e l'Ostello "Maripara" (per prenotazioni tel. 06.90194240 - museo@comune.formello.rm.it.).

A Formello, ultima tappa della Via Francigena prima di arrivare a Roma, l'antica via di pellegrinaggio è la scommessa su cui ha puntato da anni l'attuale amministrazione e che ormai è ampiamente sentito dalla cittadinanza.

Ma cosa significa "Francigena" per un piccolo paese come Formello?  Nell'Anno dei Cammini e del Giubileo, rischia di essere una parola inflazionata, sulla bocca di troppi esperti di sviluppo locale. La definizione più convincente è quella di chi ha compreso che non è solo una strada o un luogo fisico, ma un approccio di sviluppo fertile e che permette di cogliere nuove opportunità in un momento di crisi. In questo senso, una politica di sviluppo locale può definire e valutare quali sono le nuove opportunità che si aprono per i cittadini e le aziende grazie alla via Francigena e alla attivazione dei potenziali di attrattività turistica. Potenziali che a Formello non mancano. E' il cuore del Parco di Veio e ospita dei paesaggi incontaminati e magnifici, come le Valli del Sorbo, nonchè reperti archeologici di inestimabile valore storico. E' un museo diffuso e a cielo aperto che con il cammino può essere vissuto appieno e in modo libero e partecipato. E' il caso di dirlo: la crisi ha cambiato le regole del gioco nello sviluppo locale, e non necessariamente in peggio. Almeno a Formello.
Scrivi un commento